The Artist of Divination

Dunia e l'Arte della Divinazione

 

 

Black Hole_w

Einstein diceva:

“La mente intuitiva è un regalo sacro e la mente razionale è un servitore fedele. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono”.

In questi giorni si è parlato tanto della foto del secolo, è la prima foto mai scattata di un buco nero. In realtà, per essere più precisi, non si tratta di una foto ma di un’elaborazione grafica di dati radio. È una cosa che ho imparato leggendo diversi articoli di divulgatori scientifici.

In parole molto semplici, per chi non avesse seguito la vicenda o letto notizie a riguardo, il buco nero della “foto” a destra è quello di una Galassia chiamata Messier 87, o M87, o Virgo A, o ancora NGC 4486. È una delle galassie più grandi in quello che chiamiamo Universo locale. Si trova nell’ammasso della Vergine, a 53 milioni e mezzo di anni luce da noi.

Non posso fare a meno di ripeterlo… si trova a 53 milioni e mezzo di anni luce da noi.

La parte luminosa intorno al buco nero è tutta materia, ovvero masse, gas e polveri che gravitano intorno al buco nero. La parte centrale, il buco nero è la parte di non ritorno che risucchia tutta la materia circostante.

Perché vi parlo qui, in una pagina dedicata alla Divinazione, di questa rivelazione?

Per diversi motivi, il primo è perché mi diverte sapere che questa foto in realtà è stato un incidente, perché per anni hanno cercato di “fotografare” un altro buco nero, Sagittarius A, al centro della nostra galassia molto più vicino a noi, 26 mila anni luce.

Mi diverte l’idea che spesso nelle scoperte scientifiche c’è una componente fortemente imprevedibile. Tu cerchi una cosa e ne trovi un’altra.

Un po’ come quando vai a fare un consulto divinatorio pensando che il tuo problema da risolvere sia uno e scopri che in realtà ce ne è un altro molto più importante.

La cosa più bella poi è che se paragoniamo l’immagine del buco nero a l’immagine sulla sinistra che si tratta solo di una simulazione, di una “previsione”, sono quasi identiche. La foto di sinistra, la previsione di come fosse un buco nero, si basava su equazioni di fisica vecchie di un secolo. Tra quelle equazioni c’è anche quella di Einstein.

Un secolo fa Einstein aveva intuito tutto questo. A distanza di cent’anni con mezzi che non esistevano all’epoca ogni scoperta riconferma sempre le sue teorie. Come si fa a non adorare Einstein, uno degli esseri umani più intuitivi della storia?

Io mi commuovo al pensiero che un uomo solo, che si dice fosse distratto e smemorato, abbia intuito tutto questo. A volte mi chiedo che forma avesse l’universo nella sua testa.

Ora veniamo a noi… l’Intuizione è di certo il super potere più grande a nostra disposizione per capire meglio la realtà di fronte a noi ma anche per andare oltre e arrivare a una verità più grande. I filosofi più importanti dell’antichità come Platone e Aristotele sostenevano che l’Intuizione fosse l’unica forma di conoscenza certa che permettesse una percezione immediata dei principi primi. Intuizione dal latino vuol dire proprio “guardare dentro” ed è una forma di conoscenza non mediata da ragionamenti logici. Quando abbiamo delle intuizioni rispetto a qualcosa non c’è mai una spiegazione logico razionale che possa giustificarle.

Io vi esorto sempre tutti, qualunque cosa facciate, a lavorare sulla vostra Intuizione, ad ascoltarla, perché sarà la vostra Intuizione a darvi le risposte che cercate o a guidarvi nella giusta direzione nei momenti difficili o di fronte alle scelte. L’Intuizione è alla base di tutta la Divinazione, è ciò che ci permette di accedere a informazioni apparentemente inaccessibili ma che, se vogliamo, sono lì a nostra disposizione.

Come dice Einstein diamo troppa importanza alla mente razionale, alla voce che ragiona costantemente nella nostra testa e ci dice cosa fare e cosa sia giusto. La voce della mente razionale è filtrata dall’educazione che abbiamo avuto, dalle nostre esperienze limitate, da quello che ci hanno insegnato o che ci dicono di fare fin da quando siamo piccoli.

La voce dell’Intuizione invece attinge a un sapere universale molto più antico, profondo e libero da condizionamenti. È importante imparare a distinguere le due voci e come dice Einstein mettere sempre la mente razionale al servizio di quella intuitiva.

Dunia

The Artist of Divination

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: